7 Giu 2020

L’aeroporto di Tripoli può far rientrare l’Italia nei giochi libici

Di |2020-06-07T08:27:01+01:007 Giugno 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Una finestra di opportunità per l'Italia si è aperta con la richiesta del GNA all'Italia di sminare l’aeroporto internazionale appena riconquistato e che dovrà essere ricostruito da un consorzio italiano. È un piccolo progetto ma forse è l'ultima occasione per l'Italia di svolgere un ruolo in Libia.

13 Mag 2020

ISIS sta risorgendo. Anche grazie alla Covid-19

Di |2020-05-13T15:48:11+01:0013 Maggio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

ISIS non ha più il controllo amministrativo di alcun territorio. Eppure riesce a mantenere reti di supporto, linee di comunicazione e forniture, in Iraq e Siria. Nascosti, ma non sprovvisti di armi e denaro, ci sono ancora oltre 30.000 membri del gruppo attivi. E con le amministrazioni locali e mondiali distratte dal coronavirus, è stato registrato un brusco aumento dell'attività dell'Isis.

11 Apr 2020

I diversi approcci nazionali alla lotta al Covid-19 | CASINI

Di |2020-04-24T17:30:28+01:0011 Aprile 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , |1 Commento

Le reazioni delle nazioni di fronte all’epidemia sono state varie, più o meno efficienti e con prezzi da pagare più o meno alti. Dopo circa due mesi dalle prime misure è possibile vedere quali metodi si siano rivelati i migliori.

2 Dic 2019

SPUNTONI| Benedetto XVI e l’intesa con la Chiesa ortodossa

Di |2019-12-02T09:28:25+01:002 Dicembre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Durante il pontificato di Benedetto XVI, l’accelerazione del dialogo interreligioso tra cattolici ed ortodossi russi vada di pari passo con il miglioramento delle relazioni bilaterali tra la Santa Sede e la Federazione Russa.

16 Ott 2019

ROSSI| Il disimpegno in Siria e la grand strategy trumpiana

Di |2019-10-16T12:08:15+01:0016 Ottobre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Gli obiettivi primari di Trump in Siria sono due: contenere le ambizioni di Iran e Turchia e negoziare un propizio accordo postbellico con la Russia, preambolo dello storico riavvicinamento tra Mosca e Washington in funzione anticinese, colonna portante della grand strategy trumpiana.

6 Set 2019

CIRILLO | La strategia diplomatica di Trump

Di |2020-03-21T18:06:22+01:006 Settembre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , |0 Commenti

Dall’insediamento di Donald Trump alla Presidenza statunitense si è assistito ad una totale inversione di tendenza dell’azione esecutiva sia nel panorama politico interno sia in quello internazionale. Per il tycoon di New York la Presidenza, nello scacchiere internazionale, doveva sfruttare completamente gli strumenti militari

10 Lug 2019

BECCHI: Il caso Putin. Illiberale o post-liberale?

Di |2019-07-10T10:29:26+01:0010 Luglio 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |1 Commento

In una recente intervista rilasciata al Financial Times, Vladimir Putin ha svolto una radicale e profonda critica al liberalismo, sostenendo che esso sarebbe ormai “sorpassato” e “obsoleto”, e non più in grado di rispondere al modo in cui i rapporti politici e geopolitici si sono definiti negli ultimi trent’anni.

4 Lug 2019

PILATI: L’offensiva ideologica di Putin

Di |2019-07-04T14:01:22+01:004 Luglio 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Era dagli anni 70, dai tempi di Breznev, che non si vedeva più un leader russo esporre al mondo una grande visione ideologica – premessa e fondamento di un disegno politico altrettanto grande. Oggi Putin racconta che il liberalismo è esaurito.

26 Giu 2019

PILATI: Per fermare la Cina Trump ha bisogno di Putin

Di |2019-06-26T10:17:45+01:0026 Giugno 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |1 Commento

Il conflitto scatenato dagli Stati Uniti contro la Cina non è solo una guerra commerciale, come molti credevano: è in essenza uno scontro per il primato tecnologico e quindi politico nel mondo del prossimi trent’anni. Gli Stati Uniti, in base a ragioni economiche, avevano dato largo campo alla Cina