6 Lug 2020

Scuola: il precariato è una bomba ad orologeria

Di |2020-07-06T09:48:51+01:006 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La battaglia dei precari di terza fascia non è peregrina, né eversiva, tutt’altro. L’obiettivo è la piena applicazione del decreto legislativo 368/2001. Dopo 36 mesi di servizio, un insegnante andrebbe stabilizzato ma, nella realtà, per molti, il precariato è ormai pluridecennale.

29 Mag 2020

Elezioni: dopo l’estate cambierà il vento?

Di |2020-05-29T16:02:57+01:0029 Maggio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L’effetto coronavirus, che ha portato a marzo-aprile a una (vera o presunta) impennata della popolarità di Conte nei sondaggi, sembra destinato a riassorbirsi presto. Un esito plausibile delle Regionali è quello di una parità (3 a 3) o, più probabilmente, di un 4 a 2, per il centrodestra

29 Ott 2019

Asilo nido obbligatorio? Perché la Sinistra punta ai nostri bambini

Di |2020-05-12T13:36:48+01:0029 Ottobre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

La proposta di rendere obbligatori gli asili nido si inserisce nella tradizione della Sinistra di cercare di togliere la responsabilità dei bambini alle famiglie, per affidarli allo Stato che li educhi ai dettami della sua ideologia.

29 Giu 2019

OCONE: Il “Foglio” del conformismo

Di |2019-06-29T11:42:15+01:0029 Giugno 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , |1 Commento

Ho seguito e amato “Il foglio” sin da quando uscì il primo numero, nel lontano 1996. Allora ero un giovane ingenuo e non apprezzavo fino in fondo, come ho fatto poi, la politica del Cavaliere, a cui il quotidiano fondato e diretto da Giuliano Ferrara faceva costante riferimento.

24 Giu 2019

GERVASONI: La politica estera non si fa con gli striscioni

Di |2019-06-26T10:09:06+01:0024 Giugno 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , |2 Commenti

Appendi uno striscione e tutto sarà risolto. O almeno, la tua coscienza si sentirà apposto. Così sembrano ragionare non solo militanti ma pure dirigenti e persino ex premier di sinistra. Infatti, quando l’amministrazione regionale friulana e altri comuni hanno deciso di togliere gli striscioni pro Regeni, si sono messi subito a strillare.