22 Dic 2020

La Destra che non capisce (ancora!) quanto conti la cultura promuove i Moni Ovadia

Di |2020-12-22T19:11:25+01:0022 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

Il problema è essenzialmente questo: arte e cultura forgiano l’immaginario che decide come spenderemo il denaro che guadagneremo lavorando, ovvero direzionano la società imprimendole la forma che influenza poi, sotto forma di precomprensione gadameriana, la politica.

2 Dic 2020

Gli “antirazzisti” e la reinvenzione del linguaggio

Di |2020-12-02T11:24:50+01:002 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

L’affermarsi progressivo di significati progressisti corroborati dall’imprimatur della legittimazione accademica e politica ha collocato i difensori dei vecchi significati in un vicolo cieco dal quale non sembra esserci via d’uscita.

2 Set 2020

Consiglio: conquistare le vere casematte del potere

Di |2020-09-02T11:46:24+01:002 Settembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , |0 Commenti

L’egemonia culturale non la costruisci semplicemente aspettando che la maggioranza degli elettori ti diano il loro consenso nelle urne o esprimano il loro gradimento alle tue foto sui social network. La costruisci solo “conquistando ed occupando le casematte della società civile”.

6 Lug 2020

Da conservatori ad affermatori: la Destra alla sfida del nichilismo

Di |2020-07-06T09:30:43+01:006 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La prospettiva nichilistica della volontà di potenza fa sì che l’approccio dei conservatori non sia più conservativo, ma affermativo In tal modo i conservatori diventano affermatori, e le tradizioni e gli ordini sociali si perpetuano come atto deliberato di volontà di potenza piuttosto che come reliquia incartapecorita giunta a noi da un sarcofago del passato

2 Lug 2020

Una rivoluzione culturale sta per travolgerci

Di |2020-07-02T08:54:34+01:002 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , |2 Commenti

Siamo nel pieno di un nuovo Sessantotto. Quello riuscì a ridefinire in maniera duratura la visione del mondo, i valori e i costumi occidentali, spostandoli decisamente in senso progressista. La seconda ondata, che stiamo vivendo, sarà invece quella del superamento della civiltà occidentale

4 Mag 2020

Dal marxismo culturale al postmoderno: una nuova ideologia per la contemporaneità

Di |2020-05-04T16:21:09+01:004 Maggio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La contemporaneità ha trovato un costrutto ideologico perfetto, che combina la critica agli elementi razionali dei totalitarismi sconfitti (fascismo e nazionalsocialismo) e da sconfiggere (socialismo sovietico) con un liberalismo popperiano che non mette assolutamente in discussione l'orientamento capitalistico della società

5 Mar 2020

E se la Destra al potere cominciasse a valorizzare i tecnici di destra? | PISCITELLI

Di |2020-03-05T12:49:20+01:005 Marzo 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , |1 Commento

In Inghilterra l’autore Douglas Murray ha parlato apertamente della necessità che il governo Johnson trovi un rimedio alle tattiche di bullismo della sinistra e cominci a nominare conservatori nei posti chiave della cultura.

18 Dic 2019

La narrativa contro-egemonica (e democratica) del sovranismo | CASINI

Di |2020-04-24T17:32:14+01:0018 Dicembre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |1 Commento

Mai come adesso, da parte sovranista, esiste la necessità di conquistare posizioni narrative da cui dipingere l’immagine reale del sovranismo, e cioè quella di unico argine alla svalutazione del concetto democratico.

12 Dic 2019

Per un “Sessantotto” sovranista

Di |2020-05-04T15:46:04+01:0012 Dicembre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Solo un’area sovranista che ritorni, in una chiave postmoderna, capace di dipingere diversi futuri, anziché imbalsamare passati, potrà stagliarsi con forza contro le narrazioni progressiste senza doversi più giustificare.

Torna in cima