11 Giu 2021

Perché il gesto ostile degli Emirati contro l’Italia?

Di |2021-06-11T15:33:09+01:0011 Giugno 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Gli Emirati Arabi hanno chiuso lo spazio aereo al Boeing 767 dell’Aeronautica militare con a bordo tutta la stampa italiana diretta a Herat, Afghanistan, per partecipare alla cerimonia dell’ammainabandiera del tricolore presso la base di Camp Arena.

14 Mag 2021

Basta schiaffi all’Italia nel Mediterraneo; e l’uomo che potrebbe sconfiggere Enrico Letta [VL 5]

Di |2021-05-14T08:56:28+01:0014 Maggio 2021|Categorie: Vlog|Tag: , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Ep. 5 de “La Volpe e il Leone”, condotto da Emanuele Mastrangelo e Daniele Scalea. Questa settimana: – L’UOMO CHE POTREBBE SCONFIGGERE ENRICO LETTA. – BASTA SCHIAFFI ALL’ITALIA NEL MEDITERRANEO.

11 Gen 2021

Serraj da Conte e Erdogan, mentre si conferma sostegno intelligence italiana a Tripoli

Di |2021-01-11T10:07:52+01:0011 Gennaio 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , |0 Commenti

In visita a Roma il leader del GNA, Fayez al-Serraj, arrivato da Tripoli nella serata di giovedì eincontratosi a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conteì. Serraj, dopo il colloquio con Conte, è subito volato in Turchia per incontrare il suo alleato di ferro, Tayyip Erdogan,

22 Dic 2020

All’Italia serve una seria politica di sicurezza marittima

Di |2020-12-22T19:35:50+01:0022 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , |0 Commenti

La storia ci insegna che la prosperità, lo sviluppo ed il benessere del popolo italiano sono direttamente proporzionali alla sua capacità di deterrenza e dissuasione nei mari che lo circondano. Occorre fissare degli obiettivi strategici, definire una strategia vincente e rimettere mano velocemente alla flotta navale e aerea italiana

17 Dic 2020

Sul rilascio dei pescatori siciliani il Governo ha poco da festeggiare

Di |2020-12-17T15:30:29+01:0017 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , |0 Commenti

La situazione andava risolta nell’immediatezza, non dopo 108 giorni di detenzione. Bisogna poi capire se è stato pagato un riscatto o se è stato fatto qualche eventuale scambio con Haftar, questione ancora ignota ma sulla quale è fondamentale fare chiarezza. Le passerelle politiche servono veramente a poco

12 Dic 2020

L’Italia se la prende con al-Sisi, ma presta intelligence agli alleati islamisti di Erdogan in Libia

Di |2020-12-12T12:19:30+01:0012 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

L’Italia sostiene assieme alla Turchia gli islamisti del GNA a Tripoli, oramai divenuto un regime-fantoccio di Ankara. Ora emerge una tabella di Africom che indica chiaramente che l’Italia fornirebbe a Tripoli supporto per quanto riguarda “intelligence” e “controterrorismo”.

11 Ago 2020

Il coronavirus toglie la mascher(in)a ai nuovi mercanti di schiavi

Di |2020-08-11T07:33:53+01:0011 Agosto 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , |0 Commenti

Forse è giunto il momento di tentare nuove vie per far cessare il mercato della tratta degli esseri umani del XXI secolo. Basta trattare con gli Stati trafficanti. Occorre attivare accordi bilaterali con i gli Stati africani ed asiatici di origine dei clandestini

27 Lug 2020

L’Egitto interviene in Libia? Obiettivi e scenari del possibile allargamento bellico

Di |2020-07-27T20:15:05+01:0027 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Le divisioni schierate dall’esercito egiziano al confine libico sono in grado di sbaragliare rapidamente le milizie di Tripoli, i mercenari siriani filo-turchi e i consiglieri militari di Ankara. Un blitz convenzionale appoggiato dalle forze aeree, anfibie e navali che Il Cairo è in grado di mobilitare sbaraglierebbe ogni resistenza in pochi giorni.

13 Lug 2020

In Libia Washington c’è ma non si vede. Cosa fanno, e perché, gli Usa in Nordafrica

Di |2020-07-13T18:06:21+01:0013 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , |1 Commento

Gli USA non partecipano agli scontri tra milizie ma sono coinvolti molto direttamente nel processo di stabilizzazione della Libia su dossier di importanza strategica quali la ripresa della produzione petrolifera, la nomina del prossimo rappresentante speciale dell'ONU e il dopo-Haftar.

Torna in cima