Stuart Hall, i Cultural Studies e la glorificazione della “diversità”

Di |2021-10-21T13:38:45+01:0021 Ottobre 2021|Categorie: Commenti e opinioni, Cultura|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il Centre for Contemporary Cultural Studies di Birmingham, alla cui guida nel 1968 salì Stuart Hall, si rivelò una fucina di pensatori e di idee in grado di riconfigurare negli anni a venire concetti come cultura e società. I lavori di Hall sono molto utili ad individuare la forte affinità col pensiero di sinistra occidentale.