Al fine di inserire sempre più la propria voce nel dibattito pubblico su temi selezionati, il Centro Studi Machiavelli inaugura un nuovo formato: il convegno annuale tematico. Si tratterà di un evento più ampio di quelli che siamo soliti organizzare (3 o 4 relatori per 90 minuti di durata). Più relatori, più tempo a disposizione e – ci auguriamo – più impatto. Il tutto da ripetere ogni 12 mesi, per ciascuna delle grandi tematiche che stiamo individuando.

L’esordio del nuovo formato avverrà mercoledì 13 luglio col Convegno Annuale Machiavelli sulla Difesa. La Camera dei Deputati (per la precisione la Sala Salvadori del Palazzo dei Gruppi, sito in Via Uffici del Vicario 21 a Roma) ospiterà un intero pomeriggio di relazioni, discussioni e dibattito tra relatori e pubblico. La traccia generale, per questo primo Convegno Difesa, sarà l’aumento delle spese militari: il raggiungimento del 2% del PIL, richiesto da anni a livello NATO, dovrà avvenire (secondo Governo e Parlamento) entro il 2028. Tale novità rende doveroso interrogarsi su come investire i nuovi fondi: quali sono le necessità delle Forze Armate, quali i piani di sviluppo, e come esse debbano incasellarsi nel più ampio contesto della politica estera e strategica dell’Italia.

Il Convegno comincerà alle 14 con i brevi saluti introduttivi dell’On. Guglielmo Picchi, già Sottosegretario agli Affari Esteri (2018-2019), e di Daniele Scalea, Presidente del Centro Studi Machiavelli. Seguirà il primo panel, “Lo strumento militare per l’Italia”, in cui si confronteranno l’On. Stefania Pucciarelli, attualmente Sottosegretario alla Difesa, il Gen. S.A. Enzo Vecciarelli, già Capo di Stato Maggiore della Difesa (2018-2021), e Gianandrea Gaiani, Direttore di “Analisi Difesa”.

LEGGI ANCHE  Cosa dice la famigerata legge ungherese sulla propaganda gender

Un secondo panel, “Le Forze Armate del futuro”, approfondirà come ciascuna Forza Armata cambierà nei prossimi anni. Ha già confermato la partecipazione a questo panel il Sottocapo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Gen. S.A. Aurelio Colagrande.

Il terzo e ultimo panel, “Visioni e proposte dei partiti di Centro-Destra”, servirà appunto a confrontare come le formazioni di quell’area politica si immaginano la Difesa del futuro. La discussione coinvolgerà i responsabili Difesa dei tre partiti: Salvatore Deidda per Fratelli d’Italia, Roberto Ferrari per la Lega e Matteo Perego di Cremnago per Forza Italia – tutti e tre deputati in carica.

Inframmezzati alle sessioni di discussione ci saranno ulteriori relazioni: il Presidente dell’AIAD Guido Crosetto parlerà di industria militare; l’On. Raffaele Volpi (già Sottosegretario alla Difesa nel 2018-19 e successivamente Presidente del COPASIR) di intelligence militare; altre due relazioni arriveranno dall’Amm. Nicola De Felice, Senior Fellow del Centro Studi Machiavelli, e dal Gen. Antonio Li Gobbi, del Centro Studi Storico-Militari e Geopolitici.

Dopo ogni panel è previsto un piccolo spazio per il dibattito tra pubblico e relatori.

Le iscrizioni sono aperte! La partecipazione all’evento è ovviamente gratuita ma è necessario registrarsi per essere accreditati.

PROGRAMMA UFFICIALE (pdf)

PAGINA DELL’EVENTO