DOSSIER | Isis 2.0


Isis 2.0. La fine del “califfato” non è la fine della minaccia jihadista è il diciassettesimo Dossier del Machiavelli, opera di Laura Cianciarelli.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT (7,4 MB, formato .pdf)

SOMMARIO ESECUTIVO

  • Lo Stato Islamico è pressoché sconfitto a livello territoriale. Tuttavia, la fine del califfato non implica la fine della minaccia jihadista.
  • In Iraq, l’Isis si sta già riorganizzando, trasformandosi in una rete terroristica clandestina, che mira a ottenere nuovo seguito alimentando le tensioni settarie e minando le attività di stabilizzazione post-bellica.
  • Il post-Isis, o Isis 2.0, costituisce una minaccia anche per l’Europa sotto almeno tre profili: il ritorno dei foreign fighters, il prossimo rilascio di detenuti radicalizzati e l’infiltrazione di cellule dormienti.
  • L’Italia condivide le medesime preoccupazioni europee sulla sicurezza, rappresentate, in particolare, dal ritorno dei foreign fighters e dai cosiddetti “radicalizzati in casa” – homegrown terrorists –.
  • La capacità di adattamento dello Stato Islamico dimostra che la guerra contro il terrorismo jihadista non può essere vinta limitandosi a sconfiggere le singole cellule terroristiche. Si rende, dunque, necessaria l’attuazione di politiche di contrasto all’ideologia, attraverso programmi di prevenzione e di de-radicalizzazione.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT (7,4 MB, formato .pdf)

VERSIONE SOLO TESTO

 

CONSULTA VERSIONE IN LINEA

Dossier-17-Isis-2.0