Seconda ondata: il grande flop del tracciamento

Di |2020-10-24T10:27:49+01:0024 Ottobre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , |0 Commenti

Fino a quando i contagiati erano poche unità ogni giorno e circoscritti in alcune aree specifiche il tracciamento funzionava, ma ad oggi su molta parte del territorio nazionale non succede nei fatti più, perché i funzionari ASL preposti non possono stare dietro a tutte le persone da “tracciare” in tempi utili.