DOSSIER: Ius soli. Gli apprendisti stregoni preparano una bomba migratoria


Ius soli. Gli apprendisti stregoni italiani preparano una bomba migratoria per l’Italia e per l’Europa è il titolo del nuovo Dossier del Machiavelli, firmato da un gruppo di diplomatici in servizio sotto lo pseudonimo collettivo “Ambassador”.

Mentre negli altri Paesi europei – spiega il dossier con dati e statistiche – si assiste a un rallentamento nelle concessioni di cittadinanza a stranieri, in Italia è in corso un’accelerazione che l’ha portata, dal 2015, ad essere il Paese che la distribuisce maggiormente in Europa. La gran parte delle cittadinanze è stata conferita per residenza o per trasmissione da un genitore. Inoltre, la legge italiana previene l’apolidia. Si tratta insomma, argomentano gli “Ambassador”, di una fake news che lo ius soli sia necessario a tutelare i minori figli di stranieri in Italia. Ius soli e ius culturae servirebbero invece a distribuire automaticamente, indiscriminatamente, la cittadinanza a un gran numero di stranieri residenti. La legge proposta in merito sembra dunque, agli Autori del dossier, un espediente per alterare gli equilibri elettorali a favore di una parte politica, creando però effetti nefasti per l’Italia e pure per l’Unione Europea: la cittadinanza concessa ancor più facilmente in Italia, infatti, diventerebbe uno strumento legale per emigrare in altri Paesi dell’Ue senza che questi possano opporvisi.

Ius soli, terza uscita nella serie Dossier del Machiavelli, è disponibile in formato pdf cliccando qui.