Post-verità o post-libertà? Tra fake news e censura


Dove e quando:
Mercoledì 29 marzo, ore 15, presso la Sala della Regina di Palazzo Montecitorio, Piazza di Monte Citorio 1, Roma

Sinossi:
I successi elettorali della Brexit e di Trump sono stati imputati dal discorso mainstream alle “fake news”, diffuse via Internet in maniera tanto capillare da influenzare un numero decisivo di elettori. Su pressione politica, social network hanno varato misure atte a censurare le presunte false notizie, mentre in Europa alcuni hanno proposto leggi o veri e propri organismi governativi per controllare il flusso delle informazioni in Internet. I critici giudicano queste misure come limitative della libertà d’espressione, e anziché alle “bufale” in Rete puntano il dito verso la crescente concentrazione oligopolistica dei media e la loro tendenza ad aderire tutti alla stessa narrativa politico-culturale. La lotta alla “post-verità” porterà davvero a un mondo dell’informazione più aderente alla verità, oppure a un sistema di post-libertà in cui la possibilità di esprimersi liberamente sarà conculcata?

Programma:
Intervengono Daniele Scalea (Centro Machiavelli), Piero Vietti (Il Foglio) e Thomas D. Williams (Breitbart); introduce e modera Dario Citati (Centro Machiavelli); Saluto istituzionale di On. Guglielmo Picchi (Camera dei Deputati)

CLICCA QUI PER LA LOCANDINA

Per partecipare:
Iscrizione richiesta (entro e non oltre domenica 26 marzo p.v.) tramite il formulario in linea: