16 Mar 2021

La svolta ambientalista della Polonia conservatrice

Di |2021-03-16T18:00:50+01:0016 Marzo 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

Il governo conservatore polacco inaugura una serie enorme di inedite politiche di trasformazione energetica in salsa green. Da un punto di vista meramente politico è chiara l’intenzione di non lasciare all’opposizione il monopolio sulle politiche ambientali e dell’ecologia.

8 Feb 2021

Su Iveco il Governo dovrebbe usare il golden power

Di |2021-02-08T11:58:58+01:008 Febbraio 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il Governo italiano, nel caso Iveco, dovrebbe valutare il ricorso all’esercizio del Golden Power. Vista la posta in gioco per l’Italia, sarebbe più che opportuno un intervento da parte di Cassa Depositi e Prestiti con l’acquisto di una partecipazione qualificata

21 Lug 2020

Greta Thunberg è un’estremista (non solo sull’ambiente)

Di |2020-07-21T10:39:57+01:0021 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , |1 Commento

Ladivisione del mondo in bianco e nero sintetizza una visione della società e dei problemi ambientali che non ammette dialogo o soluzioni di buonsenso: o sei contro i cambiamenti climatici, oppure sei contro di noi. Un approccio conservatore all’ambiente si basa invece su scelte assennate a partire da una necessaria mediazione

26 Mag 2020

Mangiare insetti: ce lo chiede l’Europa

Di |2020-05-26T14:31:41+01:0026 Maggio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , |1 Commento

Uno dei capitoli contenuti nella tabella di marcia del cosiddetto European Green Deal della Commissione Europea prevede il consumo alimentare di insetti. Anziché stravolgere le nostre tradizioni culinarie non sarebbe meglio privilegiare l’agricoltura e gli allevamenti locali?

19 Feb 2020

Estinzione umana: lo stadio finale del gretinismo | CAPOZZI

Di |2020-04-14T22:38:46+01:0019 Febbraio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |5 Commenti

La prof.ssa McCormack supera anche la tenue, residua barriera che separava l'antiumanesimo punitivo dell'ambientalismo ideologico da un totale nichilismo. Per lei la presenza dell'uomo nell'universo è stata in sé stessa una calamità, una "malattia" che va radicalmente estirpata.

6 Feb 2020

L’azzardo algerino davanti alle coste sarde | DE FELICE

Di |2020-04-21T15:35:33+01:006 Febbraio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , |0 Commenti

L’Algeria ha istituito a ovest della Sardegna una Zona Economica Esclusiva (ZEE) senza alcun preavviso e senza applicare il criterio d’equidistanza o di accordo con gli Stati frontalieri. Lo Stato algerino si arroga i diritti sovrani per la gestione delle risorse naturali.

21 Ott 2019

PILATI| La crisi del perno tedesco

Di |2019-10-21T16:15:01+01:0021 Ottobre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crisi non solo economica della Germania lascia il ruolo di perno europeo alla Francia di Macron e segna la fine della linea mercantilista degli avanzi commerciali basata sull'accondiscenza americana ad accettare ingenti deficit.

10 Ott 2019

PISCITELLI | Cui prodest Greta?

Di |2019-10-10T09:42:17+01:0010 Ottobre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Greta è appoggiata dall’upper-class occidentale, è neutrale nei confronti dei colossi iperinquinanti d’Oriente, propone politiche che si tradurrebbero in un salasso per i ceti medio-bassi d’Occidente. Per cui si ripropone la domanda: cui prodest? A chi giova il movimento di Greta?

25 Set 2019

OCONE | L’ideologia ambientalista, surrogato dell’anima europea

Di |2019-09-25T12:12:07+01:0025 Settembre 2019|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il tentativo è oggi quello di sopperire alla deficienza di anima dell'UE con una ideologia di sostituzione, un surrogato artificiale: l’ambientalismo. Un tentativo di rilegittimazione che vorrebbe essere avveniristico e postmoderno ma che riproduce le caratteristiche delle ideologie del Novecento.

Torna in cima