Circa Centro Studi Machiavelli (Modifica profilo)

Luca Ruggeri, laureato in Economia, ha lavorato per oltre venti anni presso una grande banca italiana ed attualmente svolge la propria attività quale direttore generale presso un investitore istituzionale.
23 Nov 2021

Quel pasticciaccio brutto della vendita di Oto Melara

Di |2021-11-23T16:11:23+01:0023 Novembre 2021|Categorie: Commenti e opinioni, Difesa|Tag: , , , , , , , , , , |1 Commento

Difficile negare l’opportunità di accordi a livello europeo nel settore della Difesa, ma per l’appunto accordi, non vendite che finiscono per danneggiare i soggetti nazionali in grado di competere nel mondo cedendo nel contempo un patrimonio di esperienze difficilmente replicabili.

7 Ott 2021

Cravatta di seta. “Aiuti” cinesi e debito

Di |2021-10-07T14:08:20+01:007 Ottobre 2021|Categorie: Commenti e opinioni, Politica estera|Tag: , , , , , |0 Commenti

Ricerca di AidData fornisce un chiaro quadro dell’entità dell’intervento cinese e delle sue tipiche modalità operative: un atteggiamento talvolta predatorio, con prestiti ad alto tasso e pretesa di garanzie legate all'export. E abbondano i casi di corruzione.

8 Set 2021

La strana estate dell’economia cinese, tra Alibaba, BlackRock e Soros

Di |2021-09-17T13:59:55+01:008 Settembre 2021|Categorie: Commenti e opinioni, Economia|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

La crescita dell’economia cinese (ed in generale dell’Asia) è stata impetuosa. Non stupisce quindi che la Cina venga vista come una interessante opportunità di investimento. Tutto bene quindi? Non esattamente. Il mercato azionario fa riflettere circa il ruolo dello Stato e del partito nell’economia.

29 Apr 2021

Come funziona la “trappola del debito” cinese

Di |2021-04-29T11:55:18+01:0029 Aprile 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Clausole di riservatezza estremamente ampie, divieto di partecipare ad accordi di ristrutturazione, clausole spesso presenti nei contratti di finanziamento internazionale riplasmate: così i creditori cinesi, di natura pubblica, possono incidere sulle scelte anche politiche dei Paesi debitori.

30 Gen 2021

Lo strano gioco su GAMESTOP

Di |2021-01-30T16:56:26+01:0030 Gennaio 2021|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , , , , , , , , , |0 Commenti

Il titolo GAMESTOP improvvisamente innesca una rapidissima crescita divenendo un protagonista del mercato con una eco mondiale. L’episodio la sempre maggiore distanza tra l’attuale situazione dei mercati finanziari e la loro, teorica, funzione di allocazione dei capitali alle imprese che lo meritano.

16 Dic 2020

Le fosche previsioni di Bankitalia che non state leggendo nei giornali

Di |2020-12-16T11:59:09+01:0016 Dicembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , |0 Commenti

La Banca d’Italia pochi giorni fa ha rilasciato le proprie previsioni circa l’andamento dell’economia italiana per il prossimo triennio (Proiezioni macroeconomiche per l’economia italiana) che non hanno riscosso grande interesse da parte della stampa nazionale (inducendo una certa perplessità in chi scrive).

24 Set 2020

Moody’s declassa la Turchia (cattiva notizia per le banche spagnole)

Di |2020-09-29T15:00:55+01:0024 Settembre 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , |0 Commenti

L’11 settembre la nota agenzia di rating Moody’s ha espresso la propria valutazione circa la Turchia abbassandone il rating da un già poco entusiasmante B1 a B2 (considerandone quindi il debito speculativo con elevate probabilità di insolvenza) per di più con una prospettiva (“outlook”) negativa.

10 Ago 2020

L’andamento della lira turca rivela che qualche crepa nella fortezza di Erdogan c’è

Di |2020-08-09T20:18:26+01:0010 Agosto 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , |0 Commenti

Nella notte fra lunedì 3 agosto e martedì 4 agosto, il tasso overnight sugli swap legati alla lira turca è arrivato al 10,24% con una impennata repentina ed impressionante; l’interpretazione dominante è che l’innalzamento sia stato voluto dalla banca centrale turca per proteggere la propria valuta dal potenziale assalto dei mercati.

27 Lug 2020

Sul Recovery Fund troppe illusioni: servirà a poco

Di |2020-07-27T19:57:17+01:0027 Luglio 2020|Categorie: Commenti e opinioni|Tag: , , , , , , , |0 Commenti

In estrema sintesi l’accordo del 21 luglio è rilevante primariamente sotto l’aspetto politico e simbolico (si pensi alla mutualizzazione del debito), ma di limitato impatto sul ciclo dell’economia e sull’Italia, tardivo nonché munito di una governance discutibile.

Torna in cima