REPORT | Le spese militari in Arabia Saudita


Le spese militari in Arabia Saudita. Valutazioni comparative e prospettive future è il nuovo Dossier del Machiavelli, realizzato da Annalisa Triggiano, professoressa a contratto presso l’Università di Roma Tre.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT (1,1 MB, formato .pdf)

SOMMARIO ESECUTIVO

  • La spesa militare e in particolare l’acquisto di armamenti da parte dell’Arabia Saudita sono costantemente aumentati negli ultimi anni.
  • Ciò è avvenuto a causa delle innumerevoli minacce alle quali l’Arabia Saudita si sente sottoposta (ascesa dell’Iran, gruppi terroristici, instabilità di Iraq, Yemen e Siria).
  • L’Arabia Saudita è intervenuta in vario grado in Siria e Yemen, mostrando la volontà di diventare la nazione leader della regione anche, se necessario, tramite l’utilizzo della forza.
  • Il programma “Vision 2030” punta a localizzare internamente il 50% della spesa per la Difesa, incrementando l’autonomia dai fornitori occidentali e il know-how militare.
  • Le stime – nonostante le incognite legate alle conseguenze economiche dello scandalo Khashoggi – non prevedono alcun contenimento delle spese militari saudite. Esso potrebbe ipotizzarsi unicamente in caso di una profonda ristrutturazione delle Forze Armate, di una redistribuzione razionale della spesa pubblica sulla base di rigorosi procedimenti di auditing e monitoraggio all’occidentale, difficilmente realizzabili in concreto.
  • CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT (1,1 MB, formato .pdf)

    VERSIONE SOLO TESTO:

    Clicca qui per vedere la versione solo testo in html:

    CONSULTA IL REPORT IN LINEA:

    Dossier 10 - Le spese militari in Arabia Saudita